traduttore

RECENSIONE E PERSONALE ON-LINE

RECENSIONE E PERSONALE ON-LINE
Se desideri una recensione personale sulla tua arte e comunque una mostra virtuale per la tua arte (pittura, fotografia, poesia, scultura ecc ecc) contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul linh sul lato destro di richiesta informazione

MOSTRA PERSONALE

MOSTRA PERSONALE
MOSTRA PERSONALE ...DI SOLE E DI ME presso Centro Florovivaista LA GARDENIA, mbersago, dal 1 dicembre al 7 gennaio Per il quinto anno sarò ospite del centro vivaio LA GARDENIA di Imbersago che per il periodo natalizio arricchirà il proprio spazio di stelle di natale, ciclamini, composizioni ed addobbi vari. Le mie opere saranno inserite in questo splendido contesto e daranno all'insieme atmosfera accogliente e stupendamente accattivante.

domenica 31 gennaio 2016

Addio - Breve vita in atelier

Se ne è andata presto presto


Un giorno d'estate ... insieme (all'Adda) - olio a spatola su mdf - dim. cm 80x50 - anno 2016 


lettura dott. ARACRI 

In questa bellissima e dolce opera di Carla Colombo la realtà è presa a modello e diviene punto di partenza che la libertà il talento innato dell’artista trasforma in qualcosa di trasfigurato.

L’uso cromatico di spatolate leggere e decise è indissolubilmente legato alla potenza espressiva del suo mondo onirico che vede oltre le linee dell’oggettività e ci trascina in un mondo di colori fantastico e tangibile allo stesso tempo,tanto da farci vedere il magico che l’opera sottende e di cui sentiamo le fragranze,ne palpiamo la vitalità, ne respiriamo l’energia positiva che sprigiona. 
Finissima la suggestione della luce quando sottilmente distribuisce i rapporti dei riflessi nell’acqua catturando con le sue chiazze di colori le ombre e le brillantezze in una soave delicatezza cromatica. 
Così la materia dei pigmenti diventa aria, luce, acqua, verde, ocra e azzurro in una tenera malinconia trasognata, accentuata dal contrasto delle sfumature che sembrano evocare l’atmosfera di un sogno. 
Note cromatiche che si diffondono sulla tela e riempiono uno spazio imponendo il loro ritmo e dividendo l’opera in una parte più ombrosa e una più chiara e in cui l’emozione dell’artista si scioglie nelle spatolate precise e nelle rifiniture del pennello che scivola come un alito di vento e che invece di accostarsi sembrano sovrapporsi e vibrano di una intensa luminosità unica. 
Un giorno da ricordare fermato nell’attimo vissuto e mai dimenticato.


Dott. Romeo Aracri
12 gennaio 2016


2 commenti:

Grazie per esserci. Lasciami un tuo scritto, è per me cosa gradita. ciaooo