traduttore

RECENSIONE E PERSONALE ON-LINE

RECENSIONE E PERSONALE ON-LINE
Se desideri una recensione personale sulla tua arte e comunque una mostra virtuale per la tua arte (pittura, fotografia, poesia, scultura ecc ecc) contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul linh sul lato destro di richiesta informazione

Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

domenica 31 gennaio 2016

Addio - Breve vita in atelier

Se ne è andata presto presto


Un giorno d'estate ... insieme (all'Adda) - olio a spatola su mdf - dim. cm 80x50 - anno 2016 


lettura dott. ARACRI 

In questa bellissima e dolce opera di Carla Colombo la realtà è presa a modello e diviene punto di partenza che la libertà il talento innato dell’artista trasforma in qualcosa di trasfigurato.

L’uso cromatico di spatolate leggere e decise è indissolubilmente legato alla potenza espressiva del suo mondo onirico che vede oltre le linee dell’oggettività e ci trascina in un mondo di colori fantastico e tangibile allo stesso tempo,tanto da farci vedere il magico che l’opera sottende e di cui sentiamo le fragranze,ne palpiamo la vitalità, ne respiriamo l’energia positiva che sprigiona. 
Finissima la suggestione della luce quando sottilmente distribuisce i rapporti dei riflessi nell’acqua catturando con le sue chiazze di colori le ombre e le brillantezze in una soave delicatezza cromatica. 
Così la materia dei pigmenti diventa aria, luce, acqua, verde, ocra e azzurro in una tenera malinconia trasognata, accentuata dal contrasto delle sfumature che sembrano evocare l’atmosfera di un sogno. 
Note cromatiche che si diffondono sulla tela e riempiono uno spazio imponendo il loro ritmo e dividendo l’opera in una parte più ombrosa e una più chiara e in cui l’emozione dell’artista si scioglie nelle spatolate precise e nelle rifiniture del pennello che scivola come un alito di vento e che invece di accostarsi sembrano sovrapporsi e vibrano di una intensa luminosità unica. 
Un giorno da ricordare fermato nell’attimo vissuto e mai dimenticato.


Dott. Romeo Aracri
12 gennaio 2016


2 commenti:

Grazie per esserci. Lasciami un tuo scritto, è per me cosa gradita. ciaooo